Migranti 2.0 con interprete LIS

Migranti 2.0 con interprete LIS

Migranti 2.0 con interprete LIS

Domenica 4 giugno - Orchestrato dal maestro Luigi Morleo e donato a BIF dal Festival dei Popoli di Bari, ospite Enza Pagliara. Il progetto MIGRANTI 2.0 vuole essere una strategia musicale che si avvale di un coro formato da diverse culture: senegalesi, congolesi, peruviane, brasiliane, filippine. Saranno, quindi, selezionati 4/5 gruppi di culture diverse, ogni gruppo formato da uomini e donne.

orchestrato dal maestro Luigi Morleo e donato a BIF dal Festival dei Popoli di Bari, ospite Enza Pagliara e con interprete LIS (grazie alla collaborazione con APS Poiesis Copertino.

Siamo alle prese con una massiccia migrazione verso l’Europa. Nello specifico l’Italia è diventata l’approdo più significativo e la Puglia una banchina tra le più sfruttate. I migranti di seconda generazione arrivano con i più profondi intenti di integrazione e una festa di condivisione delle diverse culture potrebbe diventare una grande opportunità per tutti.

Il progetto MIGRANTI 2.0 vuole essere una strategia musicale che si avvale di un coro formato da diverse culture: senegalesi, congolesi, peruviane, brasiliane, filippine. Saranno, quindi, selezionati 4/5 gruppi di culture diverse, ogni gruppo formato da uomini e donne. Ciascun gruppo presenta un proprio canto, eseguito da tutti con lo scopo di condividere la musica della propria cultura con gli altri componenti delle altre culture.

Luigi Morleo, percussionista e compositore, docente e coordinatore del Dipartimento di Nuove Tecnologie e Linguaggi Musicali presso il Conservatorio di Musica N. Piccinni di Bari, svilupperà una serie di incontri in cui saranno selezionate le voci e i canti da utilizzare.

Morleo, successivamente, procederà alla riorganizzazione dei canti sviluppando 4/5 composizioni originali utilizzando i canti selezionati e arrangiando il tutto con una ensemble strumentale formata da alcuni docenti del Conservatorio di Musica N. Piccinni di Bari. In ogni composizione saranno previste collaborazioni strumentali con musicisti provenienti da varie culture.

L’evento sarà supportato da un interprete LIS: si tratta di un’iniziativa sull’accessibilità, in questo caso rivolta ai sordo-muti, per abbattere le barriere architettoniche. Infatti, al momento dei ringraziamenti e della presentazione dello spettacolo migranti 2.0, nella fascia oraria che va dalle 22.30 alle 23.30, un interprete Lis (linguaggio dei segni) messo a disposizione da parte dell’associazione Aps Poiesis di Copertino, sarà presente sul palco per dare un segnale di sensibilità alla comunità.

Luigi Morleo (percussionista, compositore, arrangiatore e direttore)

Paolo De Benedetto (sax)

Francesco Palazzo (fisarmonica)

Giuseppe Scarati (Bassotuba)

ore 23:15|sagrato Chiesa Madre